06 ago 2007

Affrontare il web 2.0 armati di Flock, Me.dium e altri servizi di social browsing

Social browserEsiste al mondo qualcuno con i miei stessi gusti? Cosa stanno navigando i miei amici? A queste oziose domande cercano di dare risposte istantanee i nuovi servizi di social browsing, l'ultimo grido del web 2.0: a seconda di quello che navighi vieni messo in contatto con altri internauti che hanno gusti analoghi ai tuoi. Me.dium, Cluztr, Reko e The Coop agiscono silenziosamente tramite add-on del browser. Me.dium, oltre a metterti in contatto con altri utenti con gusti simili ai tuoi tramite instant messaging, è il primo servizio che ti consente di navigare in tempo reale le scelte dei tuoi affini. C'è anche un widget da incorporare sul proprio sito web, una vera e propria porta dalla quale ci si può lanciare sul web surfing di ciascun visitatore.

Più umile The Coop che funziona solo con Firefox e consente di visualizzare in una pratica barra laterale sia i profili dei tuoi vicini, sia le loro scelte in preview. Puoi anche inviare loro dei contenuti semplicemente draggandoli da una parte all'altra della finestra.

Il concetto di utenti selezionati in base ai gusti viene espresso tramite una percentuale di affinità nella community di Cluztr. Il plug-in associato a questo servizio offre anche un dettagliato profilo di personalizzazione della privacy.

Molto simile a Reko che è ancora più semplice sia nel design che nella configurazione.

Per apprezzare al meglio l'esperienza del social browsing e le ultime tendenze del web 2.0 prova ad installare Me.dium sul browser Flockr: avrai un vero e proprio superbrowser che si sovrappone alla navigazione appesantendola o rinforzandola con una serie di servizi più o meno utili a seconda dei casi. Flock, oltre ad essere un discreto browser/feed reader (molto simile a Firefox per la verità), può: affiancarsi docilmete al browser che preferisci leggendone i bookmark, i cookie e altre amenità; offrire un click unico (con una efficace web clipboard ed un pratico photo uploader) per postare e pubblicare contenuti velocemente su piattaforme quali Blogger, Blogsome, Wordpress, Flickr, YouTube; mostrare con un click la mediabar ovvero, via RSS, la striscia dei tuoi contenuti multimediali (foto o video) preferiti. Come sempre, devi avere un pò di discernimento nel decidere cosa ti serve davvero: usare solo gli add-on magari con il tuo solito browser o potenziare la tua presenza tra i network armandoti anche con Flock. In effetti, più che a migliorare l'esperienza di navigazione, Flock sembra utile soprattutto a chi produce attivamente contenuti.

Me.dium, Cluztr e The Coop invece espandono la gittata della "folksonomy" perchè non richiedono il minimo sforzo da parte dell'utente ed in cambio offrono a chi ama esplorare alla ricerca di novità alcuni vantaggi della navigazione sociale dei contenuti. Ci sono prospettive interessanti ma al momento non abbiamo altro che un modo per metterci in contatto con i nostri vicini di cronologia, un incrocio apparentemente improbabile tra social tagging e instant messaging. Forse la base degli utenti attivi non è ancora tanto vasta da fornirci segnalazioni realmente significative. Per quanto possa essere voyeuristicamente affascinante usare Me.dium per zompettare da un sito all'altro inseguendo l'utente X, per ora la tag cloud collettiva alimentata da servizi quali del.icio.us e simili resta ancora il riferimento più intelligente se non per trovare l'anima gemella, almeno per quanto riguarda la navigazione socialmente assistita.

Nessun commento:

Posta un commento